22 maggio a Milano, a MACAO, si terrà l’Assemblea Aperta della Climate Justice Platform verso la YouthCOP e la PreCOP26

22 maggio a Milano, a MACAO, si terrà l’Assemblea Aperta della Climate Justice Platform verso la YouthCOP e la PreCOP26

14 MAGGIO 2021

Dall’inizio di quest’anno è nata una piattaforma che ruota attorno al tema della giustizia climatica e che si pone come obiettivo quello di organizzare un campeggio a Milano in contemporanea ai giorni della YouthCOP e della PreCOP26, tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre. Il campeggio sarà incentrato sul tema della giustizia climatica e della rigenerazione della terra e delle persone e vuole coltivare un ambiente di solidarietà, fiducia reciproca, rispetto, amore per la terra.
Scopo di questa piattaforma e del campeggio è la creazione di uno spazio di confronto e azione a partire da una discussione sul modello socio-economico, identificato come sorgente della crisi climatica attuale e dell’incapacità dei governi di affrontarla, pressati dalle lobby -non solo fossili- che hanno come obiettivo la difesa del profitto a ogni costo, come le Cop degli ultimi 20 anni hanno purtroppo mostrato.

La piattaforma invita realtà nazionali e internazionali a contribuire alla costruzione del campeggio e alla prima assemblea aperta che si terrà il 22 maggio 2021 a Milano e online.
Vogliamo creare uno spazio trasformativo che metta in discussione il sistema tossico dentro di noi e fuori di noi e che dia la spinta ad agire insieme, ciascuno secondo le proprie caratteristiche, valorizzando la diversità e i margini nell’insieme.

Nei giorni del campeggio infatti a Milano si terrà la pre COP26, evento preliminare della 26esima conferenza sul clima delle Nazioni Unite. Osserviamo, attraverso i dati sull’innalzamento delle temperature, sulla concentrazione di CO2 nell’aria, sul consumo di suolo, sul crollo della produzione agricola, sull’esplosione delle migrazioni forzate, dei conflitti armati e delle pandemie, che finora queste conferenze hanno fatto sottoscrivere ai governi generici impegni non vincolanti sulla riduzione delle emissioni di gas climalteranti, senza affrontare le questioni strutturali che generano disastri ecologici e disuguaglianze sociali causati dall’essere umano. Questo perché dietro la Cop agiscono interessi finanziari che non hanno a cuore la tutela della vita e degli ecosistemi, ma la tutela di interessi privati. Crediamo che il meccanismo delle COP abbia fallito negli obiettivi che si era dato, in quanto non ha prodotto miglioramenti sostanziali attraverso una riorganizzazione del modello produttivo e sociale che ci ha portatx al collasso ecologico, ma che sia ad oggi anche parte del problema perché cerca di mitigare il disastro usando gli stessi strumenti e coinvolgendo gli stessi soggetti politici ed economici che l’hanno provocato. Queste politiche globali trovano perfetta ricaduta sul piano locale, anche nella fase attuale (vedasi il PNRR o le Olimpiadi2026) proponendo un modello di sviluppo che si definisce ‘verde’, ma che di fatto opera greewashing ed è incompatibile con gli obiettivi di sostenibilità ecosistemica e convivialità.

Per queste e molte altre ragioni su cui vorremmo confrontarci insieme, vi invitiamo alla nostra chiamata.

——————–

At the beginnig of 2021 we created a pltform of movements working on climate justice. Its objective is to organise a Camp in Milan during the days in which the city will host the YouthCop eand the PreCop26, between the end of September and the beginning of October. The camp will be focused on the theme of climate justice and Earth’s and People’s regeneration and will cultivate a common ground based on solidarity, mutual trust, respect for the Earth.
The ultimate goal of the platform and the camp is to create a space of discussion and action, focusing on the current socio-economic model, identified as the source of the climate and ecological crisis we are living, and on governments’ inability to face it. They are, undeniably, pressed by lobbies – not only fossil fuel’s ones – whose goal is the defence of profit at any cost, as the Cop meetings of the last 20 years have sadly shown.

The platform invites national and international movements, spaces and realities to contribute to the construction of the camp. The first meeting will be held on the 22nd of May, both here in Milan and online. We want to create a transformative space that challenges the toxic system within and around us, and that encourages everyone to act together, according to their carachteristics and needs, thus valuing diversities and margins.

During the days of the Camp, the city of Milan will host the preCOP26, the preliminary event to the 26th UN conference on Climate Change. We note, observing data on raising temperatures and CO2 levels in the air, soil depletion, the explosion of forced migration and displacement of people, conflicts and pandemics, that such conferences have so far led governments to be signatories of generic non-binding commitments, without addressing structural matters causing ecological disasters and social inequalities caused by human activities. This happens because the COP is pressured by financial lobbies concerned with the defence of private interests rather than the protection of life and ecosystems. We believe COP’s mechanism to have failed its own objectives. In fact, it has not brought about substantial changes in the organisation of the productive and social model which is leading us to the ecological collapse. On the contrary, it reveals itself as part of the problem, since it aims to solve the climate/ecological crisis using the same tools and engaging the same actors that provoked it in the first place. In the current phase we are living, such global policies are reflected on the local scale (PNRR, 2026 Olympics), putting forward a development model defining itself as green, but operating greenwashing and incompatible with the objectives of eco-systemic sustainability and conviviality.

For this and many other reasons we would like to discuss together, we invite you to our open call.

Per maggiori info: https://fb.me/e/1IucAED9g