Categoria: Generi

femminismo e questioni di generi

In piazza 100mila per dire no alla violenza contro le donne

Le parole sono state potenti e radicali: «Basta guerre sui nostri corpi: rivolta transfemminista». Centomila persone sono scese ieri in piazza per il corteo di Non Una Di Meno e in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, spiegando come la lotta contro la violenza patriarcale che il movimento femminista porta avanti quotidianamente e da anni

Basta guerre sui nostri corpi: rivolta transfemminista

Sale la marea in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza maschile contro le donne e di genere!Il 26N ci sarà un grande corteo con cui ci prenderemo le strade di Roma e il 27N ci sarà l’assemblea nazionale di Non Una Di Meno.Una due giorni in cui grideremo forteBASTA GUERRE SUI NOSTRI CORPI: RIVOLTA TRANSFEMMINISTA️26 NOVEMBRE – MANIFESTAZIONE

“Gli abusi nel mondo dello sport sono un fenomeno diffuso”. Non solo in Italia

di Ilaria Sesana — 14 Novembre 2022 Nelle scorse settimane diverse ginnaste ed ex atlete hanno denunciato i maltrattamenti subiti nelle palestre da parte dei loro allenatori. L’associazione “Change the game” monitora dal 2017 il fenomeno e promuove attività di sensibilizzazione per squarciare il velo del silenzio e la retorica delle “mele marce” “Se non si presta attenzione ai segnali di allarme che

Sulle radici delle guerre

Mariella Bernardini e Selva Varengo Le donne sono la maggioranza delle vittime civili in guerra e la maggioranza dei profughi. In gran parte delle guerre gli stupri di massa sono usati come vera arma. Ma lo stupro è anche arma di pace: non solo la violenza di genere è comune nei tempi di pace, ma da quando esistono le cosiddette

Dichiarazione TSS dall’incontro di Sofia

Dichiarazioni TSS 11 ottobre 2022 dalla PIATTAFORMA TSS [Link sotto alle relazioni dei workshop] Dall’8 all’11 settembre, 150 partecipanti provenienti da quasi 20 paesi diversi (Azerbaigian, Bulgaria, Germania, Portogallo, Francia, Belgio, Austria, Italia, Ucraina, Slovenia, Grecia, Turchia, Svezia, Russia, Romania, Serbia, Regno Unito, Canada, Stati Uniti, Ungheria) si sono incontrati a Sofia, in Bulgaria, per una convergenza ospitata dalla piattaforma

Anarchici iraniani sulle proteste in risposta all’omicidio di Mahsa Amini da parte della polizia

Un’intervista con Federation of Anarchism Era, un’organizzazione con sezioni in Iran e Afghanistan, che discute delle proteste scoppiate in Iran dopo l’omicidio da parte della polizia di Mahsa Amini/Jîna Emînî. Il 13 settembre 2022, Mahsa Amini, 22 anni, è stata arrestata da una pattuglia di orientamento iraniana (conosciuta anche come “polizia morale”). Mahsa è stato arrestato a Teheran per non aver

Ddl Zan, il potere di Fedez e l’assenza dei movimenti. «Da qui, messere, si domina la valle»

Che l’omolesbobitransfobia, in Italia, sia non solo strutturale, ma particolarmente acuta trasversalmente a destra e sinistra, si sta palesando in questi giorni di dibattito a ridosso della calendarizzazione in Senato della legge Zan. L’estrema destra continua le proprie manovre a pieno regime, ma se la risposta è flebile c’è un grave problema di cultura politica e di strategia in tutti

Il sessismo questione maschile

Lea Melandri05 Marzo 2021 Gli uomini che hanno sfilato in silenzio per le strade di Biella, Potenza, Torino, Genova, Milano, Roma in questi giorni portavano mascherine e scarpe rosse, simboli della violenza maschile nelle sue forme più arcaiche e selvagge, i femminicidi, ma al medesimo tempo rivelazione di ciò che di inquietante sta sotto la “normalità”, l’apparente sicurezza degli interni

L’8 marzo lo sciopero femminista dentro e oltre la pandemia

6 marzo 2021 Il movimento Non una di meno verso lo sciopero globale femminista e transfemminista del prossimo 8 marzo. In tutta Italia, la mobilitazione per dare voce a chi sta vivendo sulla propria pelle i violenti effetti sociali ed economici della pandemia L’8 marzo sarà sciopero femminista e transfemminista. Per il secondo anno si svolgerà nel contesto dell’emergenza pandemica.